A proposito di Bjni

Anticamente Terra Bjni è famosa. Villaggio Bjni è situato sulla riva destra del fiume Hrazdan all'altezza di 1450-1700m di frutta e giardini ornamentali.
Per la prima volta il villaggio Bjni che si trova in regione Kotayk di Armenia, è menzionato nel V secolo, nella sua "Storia d'Armenia" di Lazzaro Parpetsi. A partire dal X secolo, durante il regno di tipo Pahlavuni significato politico di vilaggio ha aumentato, e nel secolo XI Bjni diventa una città fortezza. Proprio in quell tempo la città divenne uno dei Quattro troni vescovi dell’Armenia che abbia avuto il diritto di scegliere il Catholicos. Ascese al trono Vasak-Golum Pahlavuni che restaurò il castello e nel 1020 ha respinto con successo un attacco alla città di tribù nomadi. Figlio di Vasak, Gregorio Magistros costruì la chiesa della Vergine Santa nel 1031, funzionante fino ad oggi. Da lì c’è una bella storia di un sorgente Vardapet (tradotto dal armeno - "Santo Padre"), che è stata approvata di bocca in bocca, e ha raggiunto i nostri giorni.
Nel quartiere ci sono molte fonti di guarigione, originari nelle profondità della terra, ma di Vardapet chiave è utilizzata acqua per la chiesa della Vergine Maria. In epoca sovietica, la fonte viene dimenticata, ma la gente locale ha preferito trattare tutti i loro disturbi con l'acqua santa del Vardapet. Si ritiene che bevendo l'acqua sorgente, l'acqua viva, uno può essere in grado di raccogliere la forza di terra-madre.